Attività

Il nostro impegno per il territorio

Il sostegno al tessuto socio-economico locale, obiettivo e prerogativa fondamentale della gestione Maira S.p.A., sviluppato in passato attraverso numerose iniziative, continua ad esplicitarsi attualmente in una serie di interventi e azioni specifiche, di carattere puntuale o continuativo, realizzati secondo il criterio della “prossimità territoriale”.

Descrizione:

M.Air.A - Maira Air Access - Internet ADSL in media ed alta ValleMaira SpA ha realizzato nel 2010-2011 l’infrastruttura di rete proprietaria per garantire connettività a banda larga sul territorio della media ed alta Valle (Comuni di Acceglio, Prazzo, Elva, Stroppo, Marmora, Canosio, Macra e Celle Macra) attraverso tecnologia wireless ed hiperlan, che utilizza onde radio a bassissimo impatto ambientale ed energetico.
Attraverso un accordo tecnico-gestionale con il partner tecnologico Basedue S.r.l. ed il provider specializzato Elsynet Srl il servizio ADSL è diffuso presso il pubblico, per circa 70 connessioni oggi attive.
Sono inoltre attivi, presso le piazze dei centri della Valle, degli hotspot in cui connettersi con il proprio PC o smartphone gratuitamente per due ore con una semplice registrazione online.

L’infrastruttura supporta inoltre la diffusione di immagini tramite webcam posizionate nel Vallone di Unerzio e presso il Rifugio Campo Base.

 

Brochure informativa

Descrizione:

Gestione ambientale sui torrenti Unerzio e MaurinMaira SpA ha attivato, fin dalle fasi di sviluppo progettuale, un programma di monitoraggio idrologico-ambientale sui torrenti Unerzio e Maurin nei tratti  sottesi dagli impianti idroelettrici “Frere2” e “Delle Fie - Maurin”, in comune di Acceglio, integrandolo con un protocollo di gestione dell’ittiofauna che, seppur legato prevalentemente alla pesca sportiva, prevede immissioni stagionali di trotelle anche ai fini di ripopolamento, con criteri di correttezza ecologica. L’obiettivo principale è definire le modalità corrette per gestire al meglio la fauna ittica su torrenti interessati da interventi idroelettrici.
L’esperienza condotta fin dal 2006 sul torrente Unerzio porta a risultati confortanti, che hanno permesso di evidenziare come una corretta gestione di un impianto idroelettrico quale è “Frere2” - che garantisce il rilascio minimo vitale in continuo, controllandone gli effetti con il programma di monitoraggio idrologico-biologico-ambientale e che rivolge una particolare attenzione agli aspetti naturalistici e all’attività di pesca sportiva sul torrente attraverso l’effettuazione di immissioni ittiche mirate in collaborazione con i pescatori locali - permetta non solo di ottenere una buona qualità ambientale del contesto territoriale interessato dalle opere realizzate, ma anche favorisca lo sviluppo di ulteriori possibilità di fruizione e utilizzo sociale della risorsa naturale.

Dal 2010 l’esperienza di gestione ambientale è allargata anche all’alto corso del torrente Maurin, su cui è attivo da dicembre 2012 il nuovo impianto idroelettrico “Delle Fie - Maurin”, che presenta caratteristiche gestionali molto simili a quelle di “Frere2”: rilascio garantito del DMV alla presa, modulato stagionalmente, immissioni ittiche mirate nel tratto sotteso e monitoraggio ambientale di controllo.

 

Maira Report

Descrizione:

Energia AgevolataNell’ambito di una linea di intervento volta alla riduzione dei costi diretti e dei consumi energetici in Valle, Maira SpA fornisce fin dal 2008 energia elettrica a tariffa agevolata ad alcuni centri di consumo di particolare valenza sociale: il complesso scolastico Convitto di Stroppo, il Centro Sportivo Valle Maira di Roccabruna, le case di riposo Riberi di Stroppo e Don Grassino di San Damiano, il Municipio di Acceglio.

Energy Management & Energia AgevolataNegli stessi anni, 2008-2011, è stato realizzato un programma di ottimizzazione delle caratteristiche prestazionali del sistema di gestione energetica del Centro Sportivo Polifunzionale "Valle Maira", nei suoi diversi ambiti di consumo, attraverso una migliore integrazione tra gli elementi costitutivi impiantistici (caldaie, cogeneratori, collettori solari, ventilazione…) e mediante l’equipaggiamento di una metodologia e di apposita strumentazione di supervisione-automazione, nell’ottica di una riduzione dei consumi energetici e dei costi e di un ribaltamento di una quota significativa dei benefici conseguiti sulla qualità del servizio offerto dal centro sportivo agli utenti.